Workshop di food photography

fotografia, Uncategorized

Il 15 ed il 22 gennaio terrò un workshop di food photography presso il circolo fotografico “Il diaframma” di Falconara M.ma.

Lo scopo di questo breve corso è di mostrare come si possono ottenere dei risultati “professionali” utilizzando semplici oggetti a nostra disposizione ed a basso costo.

Cartoncini colorati, lampade, pezzi di legno, mollette, nastro adesivo, scatole ecc….

Con un pò di pazienza e di manualità possiamo allestire il nostro set fotografico spendendo davvero pochi soldi.

La fotografia “di cibo” per essere di livello superiore necessita di alcuni accorgimenti che riguardano soprattutto l’illuminazione  e la composizione del soggetto da fotografare.

La luce naturale è quella più indicata purché sia morbida.

In genere si utilizza una sola fonte di luce che nel 99% dei casi viene posta lateralmente o dietro il soggetto principale.

Altro aspetto da valutare con molta attenzione è il colore, inteso come abbinamenti cromatici.

Questi e molti altri argomenti verranno trattati in maniera semplice e comprensibile anche ai neofiti.

Vi aspetto!

 

Foodporn

fotografia, Uncategorized

dolcetti_blog

Cosa si vuole intendere per foodporn?

…..Un momento, non sono qui per dare definizioni!

Anche perchè è sufficiente digitare il termine su qualsiasi motore di ricerca per essere sommersi da definizioni più o meno appropriate.

Quanti di voi fotografano il cibo che stanno per mangiare??…..

Tantissimi, lo so.

Questo post non vuole essere una critica verso coloro i quali si adoperano, spesso in maniera acrobatica, per scattare foto accattivanti del “food” appena servito.

La mia riflessione è sul perchè si fa questo.

Vogliamo forse rendere pubblico il fatto che ci stiamo accingendo a gustare un piatto meraviglioso?

Vogliamo avere una sorta di “archivio” fotografico di tutte le zozzerie che ingurgitiamo quotidianamente?

O forse vogliamo soddisfare una qualche forma di piacere personale, una specie di masturbazione visual-gastronomica?

Personalmente faccio foto di cibo per lavoro, ma non solo, lo ammetto.

Mi piace ricordarmi di cosa ho mangiato in quel dato ristorante e di come veniva presentato il tal piatto.

E’ un pò quello che spesso accade oggi quando non vogliamo dimenticare qualcosa e così la fotografiamo.

Il fatto che poi l’immagine rimanga a prendere polvere nella memoria del nostro smartphone poco importa, ma è “cosa nostra”, ormai ci appartiene.